PRIMO PIANO

RINNOVO ISEE PER RDC

Ai beneficiari di Reddito e Pensione di cittadinanza che non riusciranno a rinnovare l’ISEE nei tempi previsti, non sarà revocata la prestazione ma sarà sospesa fino ad avvenuta regolarizzazione.

L’INPS ha chiarito che, nel caso in cui i beneficiari non riescano ad elaborare l’ISEE 2021 a gennaio, la prestazione sarà sospesa, per poi venire istruita entro il mese solare successivo a quello di presentazione della DSU.

La presentazione tardiva della DSU per l’anno in corso, pertanto, non comporterà (in presenza di tutti i requisiti di legge) la perdita di una o più mensilità di prestazione, ma solo un differimento nell’erogazione, che avrà inizio comunque entro il mese solare successivo alla presentazione della DSU prevedendo due disposizioni mensili fino all’allineamento temporale.

Invitiamo, quindi, i percettori di Reddito o Pensione di Cittadinanza a controllare la scadenza della loro ISEE e a prendere, eventualmente, appuntamento presso i nostri uffici per il rinnovo.

Stampa Email

Super Bonus 110% per efficientamento energetico e rischio sismico

Detrazione pari a 110% delle spese sostenute dal 1 luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021 in cinque anni per:

  • Interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali dell’involucro dell’edificio con una incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio stesso. Ammontare delle spese non superiore a 60.000 euro per ogni unità dell’edificio.
  • Interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A a pompa di calore, compresi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici o impianti di microcogenerazione. Ammontare delle spese non superiore a 30.000 euro per ogni unità dell’edificio comprese le spese per lo smaltimento e bonifica dell’impianto sostituito.
  • Interventi sugli edifici singoli per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore, compresi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici o impianti di microcogenerazione. Ammontare della spesa non superiore a 30.000 euro comprese le spese per lo smaltimento e bonifica dell’impianto sostituito.

Leggi tutto

Stampa Email

Saldo IMU 2020: doppia scadenza il 16 dicembre e il 1 marzo

Come deciso nella scorsa legge di bilancio, per il 2020 l’imposta sugli immobili che non sono abitazione principale (e non sono di categoria A1/A8/A9) è solo una: l’Imu diventa un unico tributo insieme alla Tasi. A conti fatti il cittadino pagherà più o meno la somma delle due vecchie imposte accorpate e anche le modalità di pagamento rimangono le stesse, con l’acconto il 16 giugno e il saldo il 16 dicembre.

Visto che l'acconto di giugno è stato calcolato sulla base dell'imposta versata nel 2019, gli aumenti deliberati dai Comuni entro il 16 novembre si faranno sentire interamente nel saldo di dicembre. La legge di conversione del decreto di proroga dell’emergenza Covid-19 prevede che ai Comuni sia concesso più tempo per modificare le aliquote: fino al 31 dicembre. Questo significa che i contribuenti che hanno immobili nei Comuni che usufruiranno di tale proroga, dovranno pagare un conguaglio entro il 1 marzo 2021 o chiedere un rimborso nel caso di maggiore imposta versata.

Il Decreto Ristori ha inoltre cancellato la seconda rata dell’IMU 2020 relativa agli immobili e alle pertinenze in cui svolgono le loro attività le categorie interessate dalle restrizioni (che sono elencate nell’allegato 1 del Decreto), a condizione che i proprietari siano anche i gestori delle attività ivi esercitate.

Le sedi Caf CISL sono a vostra disposizione per il calcolo del saldo del 16 dicembre e l’eventuale conguaglio nel 2021.

Stampa Email