PRIMO PIANO

Isee 2022 per milioni di famiglie a partire da gennaio

Da gennaio serve l'Isee 2022. Tutte le informazioni, i documenti da portare e l'appuntamento per assistenza gratuita al Caf CISL

Il 31 dicembre scadono tutti i modelli ISEE elaborati nel 2021 e da gennaio è possibile elaborare l’ISEE 2022. L’Isee si può richiedere in qualunque momento dell’anno, quando serve per presentare una domanda di agevolazione, ma chi è già beneficiario di prestazioni a sostegno del reddito come ad esempio il reddito o pensione di cittadinanza, deve presentare l’ISEE entro fine gennaio per confermare di avere i requisiti per continuare a godere del beneficio.

Con l’introduzione dell’Assegno Unico, oltre 9 milioni di famiglie con figli a carico fino a 21 anni di età, da gennaio potranno richiedere l'ISEE 2022 al fine di presentare la domanda per l'assegno unico il cui beneficio è previsto dal mese di marzo. Per ciascun figlio minorenne a carico dei genitori è previsto un importo pari a 175 euro mensili (85 per i maggiorenni), che spettano in misura piena per un ISEE pari o inferiore a 15.000 euro e si riducono gradualmente al crescere del valore Isee fino a 50 euro con un ISEE pari o superiore a 40.000 euro o se l’ISEE non viene presentato.

Abbiamo già tutti i documenti che servono per l’Isee 2022: redditi e patrimonio sono riferiti al 2020 (quindi servono le CU o la dichiarazione dei redditi 2021 e valore e giacenza media dei conti correnti al 31/12/2020). Si tratta dell’anno nero della pandemia nel quale molte famiglie hanno purtroppo visto i propri redditi e risparmi diminuire. Anche per questo è probabile che proprio il 2022 sarà il primo anno in cui molti richiederanno per la prima volta l’Isee e le prestazioni sociali collegate.

Ricordiamo che successivamente all’Isee ordinario è possibile presentare l’Isee corrente che fotografa il valore Isee del nucleo al momento della presentazione se è peggiorata la situazione lavorativa o economica rispetto a quella di due anni prima, riferimento per l'Isee ordinario. Oltre alla variazione dell’attività di lavoro o di trattamenti assistenziali, previdenziali o indennitari, o una variazione del reddito complessivo del nucleo familiare superiore al 25%, dal 1 aprile 2022 si potrà richiedere l’Isee corrente anche in caso di una diminuzione del patrimonio (mobiliare e/o immobiliare) del nucleo familiare di oltre il 20% rispetto a quello del 2020.

Vi aspettiamo in sede per assistenza gratuita nella compilazione!

Attachments:
Download this file (Documenti_per_isee_2022.pdf)Documenti_per_isee_2022.pdf485 kB

Stampa Email