SUCCESSIONI

dichiarazione_successione.png

L’imposta sulle successioni riguarda tutti i beni ed i diritti trasferiti per causa di morte ed è dovuta dagli eredi, dai legatari, dai beneficiari e da altri eventuali chiamati all’eredità. La successione si apre al momento della morte. Se il defunto non ha predisposto un testamento, gli eredi, i legatari, i tutori o i curatori dell’eredità, gli esecutori testamentari o le persone che per effetto della dichiarazione di morte presunta dell’erede sono immessi nel possesso dei beni, sono tenuti a presentare la dichiarazione di successione entro un anno dalla data del decesso all’ Agenzia delle Entrate.

Sono esonerati dalla presentazione il coniuge o i parenti in linea retta se la successione non comprende beni immobili e diritti reali immobiliari e se il valore globale dell’asse ereditario lordo (cioè il valore complessivo dei beni e dei diritti caduti in successione) non supera i 25.822,85 euro.

Per i decessi a far data dal 13 Dicembre 2014 questo valore è aumentato a 100.000 euro.

DOCUMENTI SUCCESSIONI                              

♦ PRENOTA UN APPUNTAMENTO

Stampa Email